I parvi naturali d'Aristotile tradotti ed esposti

Manuscript copy
Date: 1617

Work ref: 232
Manuscript ID: 206
Type: Prose

Visual elements


Related to Aristotle's

Parva Naturalia

Foliation

ff. 2r-357r

Seen

Yes



Physical Description

Paper; ff. [2], 361; mm. 260_200. Beautiful copy (cf. mss. Urb. Lat. 1335, 1338).

Internal Description

<1r> <title-page> I parvi natvrali. // D'aristotile stagirita tra / dotti, ed esposti in lin / gva vvolgare ita / liana, da vittorio / ventvrelli da / vrbino.

<2r-4v> <epistle> Al Serenissimo signore, signo= / re e padron mio singolarissimo / il signore don Francesco / maria feltrio della rovere / dvca vi d'vrbino. <inc> Scrive nella seconda lettera a Dionigi Platone il divino che la sapienza e la potenza tendono per legge di natura nel medesimo e che sempre queste due sono sgambievolmente e con ansietà bramose l'una dell'altra, e che per ciò si seguono e si congiungono. Naturae quidem lege sapientia, potentiaque excellens in idem tendunt semperque ista duo se invicem affectant, prosequuntur, congrediuntur. <expl> Con che facendo punto, humilissimamente me l'inchino, augurando tanto all'A.V. quanto al serenissimo prencipe suo figlio, ed a tutta la serenissima casa lunghissima vita e la bramata posterità. D'Urbino li 24 settembre 1617.
D.V.A. Serenissima / Humilissimo e fidelissimo suddito e servo / Vittorio Venturelli

<5r> <index> Tavola / de gli opuscoli tradotti ed esposti

<6r-8r> <accessus>
<6r> Dell'Inscrittione <inc> Appresso i Greci questi opuscoli che si comprendono sotto nome di Parvi Naturali non hanno una inscrittione commune, ma ciascheduno ha scritto il proprio titolo. <expl> Parvi Naturali, che tanto vale quanto se detto havessero Piccioli libretti, piccioli trattati, o discorsi delle cosa naturali, et questo basti quanto al titolo.

<6r-7r> Dell'ordine. <inc> Intorno all'ordine non vi è difficoltà, poiché il filosofo da sé medesimo si dichiara così espressamente che nulla più; basterà dunque di enumerare l'ordine con che s'hanno a disporre senza più lunghi discorsi. <expl> ma per isfuggire la lunghezza l'habbiamo tralasciata, poiché ad ogni cenno di V.A. Serà pronta, ed è inserita

Paratextual Elements

1. epistle to Francesco Maria II Della Rovere, duke of Urbino (Urbino, September 24th 1617), f. 2r-4v;
2. index, f. 5r.

Bibliography

Stornajolo 1902-1921: III, 272-273.

Digitized copy

Online references




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘I parvi naturali d'Aristotile tradotti ed esposti’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <http://vari.warwick.ac.uk/items/show/4442> [accessed 21 July 2017]