Le Posteriore con l'esplicatione di San Tomaso

Manuscript copy
Date:

Work ref: 235
Manuscript ID: 209
Type: Prose

Dedicatee

Visual elements


Genre

Commentary

Related to Aristotle's

Organon

Branch of Philosophy

Logic

Foliation

ff. 14r-60v

Seen

Yes



Physical Description

Paper; ff. I, 60, [4], 54, [2], 29, [4]; mm. 100_153. Original binding in parchment; title on spine: 'ARIS-

Internal Description

<14r> Comincia il P.° della Posteriore con l' / esplicatione di S. Tomaso. <inc> Ogni dottrina et ogni disciplina intellectiva si acquista da cognitione antecedente, il che sarà chiaro considerando ciò in tucte dottrine et discipline, le scientie matematiche procedono in questo modo, et anco l'altre arti, il simile anco accade nell'orationi disputative, quali per sillogismi et indutioni si fanno, perché l'una et l'altra procede da a(lcun)o precognito. <43v> <expl> Capitolo 27 / La solertia è una certa sottile et facile coniecturatione del mezo, et ciò in non molto tempo, come se alcuno vedendo che la luna, quando è opposta al sole, ha il splendore per tucta, subito intende perché ciò, cioè perché dal sol se illustra; il simile anco quando alcuno vede un povero che contrasta con il ricco, cognosce che quel ricco gli ha accomodata alcuna cosa, et hora tratta de rihaverla, overo vedendo doi insieme che erano prima inimici, ma adesso amici, cognosce perché sono inimici de un altro medesmo; et così vedendo tutte le cause medie, cognosce subito l'ultime; poniamo donque lunam esse C minor est: esse splendidum per oppositionem ad solem A magiore; et illuminari a sole. B; mezo e. n. est B. i. luna [habet] lumen a Sole, A inest B. quod [habet] lumen a sole splendet conversum ad solem, et così si prova che A insit ipsi C per B mezo. / Fine del P.° libro della Posteriore.

<44r> Il secondo della Posteriore <inc> Equal numero è delle questioni et delle cose che noi sappiamo; et le cose che noi cercamo sono quattro; il quia, il propter quid, el si est et il quid est, et quando cercamo de alcuna cosa, verum quella cosa sia hoc o illud, allora poniamo in numero doi, cioè il subietto et predicato; come due, utrum sol deficiat, an non, allora cercamo il quia est. <60v> <expl> per il che né meno la scientia è principio della scientia, se donque nessun altro genere di cognitione, oltri la scientia noi havemo, che sempre sia vero, resta che l'Intellecto sia principio della scientia et cognoscitivo del principio di essa scientia, et questo è, cioè la scientia est totum che similmente si ha a tucte le cose, cioè a tucto il genere et materia della quale è la scientia, come l'intelletto al principio della scientia.

Bibliography

Iter VI, 66a.

Digitized copy




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘Le Posteriore con l'esplicatione di San Tomaso’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <http://vari.warwick.ac.uk/items/show/4445> [accessed 21 July 2017]