De immortalitate anime

Printed edition
Date: 1477

Work ref: 1
Edition ID: 40
Type: Prose


Related to Aristotle's

On the Soul

Branch of Philosophy

Natural Philosophy
—Psychology

Related Work(s)

1477—CAMPORA Jacopo O.P.—De immortalitate anime

Visual Elements


Copy seen

London, BL, IB.31785

Notes

The BL copy has the initial ("A") of the prohemio illuminated (flower decoration in red, blue, purple, green and gold). Style quite close, though simpler, to the initial decorated in BL, IA.33605.


Title page

[no title page] DIALOGO: DE LA : IN / mortalita de lanima: Extrato de / theologia & de philosophia: uul / garizato dal excellente philoso / pho maistro ca(m)phora da / zenoua del ordene de li predicatori.

Physical Description

Folio; [*]1, a7, b-c6, d5. ff. [25]. mm. 180×265. Roman type. Layout: 130×200, text in 2 columns. Initials of paragraphs in red or blue (ms. coloured). Modern binding.

Internal Description

<[1]v> Matheus plegapheta art. & iur. doctor vi(n)centinus. Venerabili & ornato d(omi)no presbitero Leonardo lo(n)go veneto. S.P. i(n) eo qui e(st) vera salus. / Hora m'è venuta a le mane una opereta de la essentia de l'anima. La quale si può tener grande per el peso di sue numerose et gravissime sententie sì de philosophi come de theologi et sancti doctori de la fede. Cossa veramente da scriver di letre d'oro. Ma se la fareti imprimere: come io ve ne prego. Darasse oportunità a molti che cognoscano l'esser suo. Imperò che dentro a nui è celato il thesauro: col quale possemo vogliando: farse citadini del cielo. Questo thesauro è l'animo el quale è una certa substantia participe de rason acomodata al governo del corpo. L'animo illustrato di sapientia risguardando el suo principio cognosce si medesimo: inde pervene a l'intelligentia de l'anima: la quale poi liberata in tutto da ogni condition humana con li proprii ochi interiori fissi nel lume de dio contempla tutti i soi gaudii & securità. Facta adoncha lei secura et cossì beata col veder sotile: volentiera alhora tene ella sé et dio dentro da sé: et cum una certa incredibile fiducia se ne va nel suo creatore: ove se ripossa come a suo determinato fine. Imparemo adoncha o miseri la causa nostra. Restituemose a noi stessi o ver più presto al nostro signor dio el quale sia laudato per infinita secula. / AMEN.

Capituli de questa opera ellegantissima.

<ara> Dialogo de la inmortalità de l'anima: extrato de theologia et de philosophia: vulgarizato dal excellente philosopho maistro Iacomo Camphora da Zenova del ordene de li predicatori. / Prologo. / <inc> Al venerabile et discreto suo magiore Zoha(n)ne de la marcha novo citadino de la felice cità de Venexia frate Iacomo Camphora de Zenova de l'ordene de frati predicatori in sacra theologia licentiato in la università de exonfordii cum recomandatione. Pensando in me molte volte la grande humanità la qual longo tempo passato m'hai mostrata effectualmente: pensai anchora io se possibile era almen in qualche modi fare cossa: la qual fosse non come satisfactoria de tanti beneficii recevuti. Ma solamente demostratoria de qualche grado di gratitudine. <arb> <expl> et se in quello vedesse cossa la qual non fosse cossì ordinatamente ditata come se rechiede: priego che habi iscusata la mia ignorantia: et tua discretione suplisca al mio diffecto.

<ava> Che modo è da tenere in la presente opera. Capitulo .I. <inc> Zuhanne. Molte volte ho udito che grandi philosophi cum grandissimo studio et sutilissima inquisitione anno investigato mirabile conclusione circa l'anima humana. De la quale la più excellente che io habia aldito: et de la sua immortalità. <d5vb> Et questo par a mi che basti a satisfactione de la difficultà mossa: et a complimento de questo picolo tractato. Per la cui fine in sempiternum sia laudato l'altissimo dio.

Colophon

<[25]vb> Fo finito q(ue)sto Dialogo de la in / mortalita de lani(m)a in caxa del Ve / nerabele homo mis(er) pre Zuanlu / nardo lo(n)go. Pioua(n) d(e) sa(n)cto Paulo / de ui(n)cenza. / M.CCCC.LXXVII. a di ulti(m)o / del mexe de marzo. / .:AMEN:. / .M. .P. .Z. .L. .C. .L.

Paratextual Elements

1. epistle to printer Leonardo Longo by Matteo Pigafetta, f. [1]v;
2. index of 26 chapters, f. [1]v.




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘De immortalitate anime’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <https://vari.warwick.ac.uk/items/show/4488> [accessed 22 October 2020]