Della Retorica d'Aristotile libri tre tradotti nella lingua italiana

Manuscript copy
Date: 17th c.

Work ref: 195
Manuscript ID: 164
Type: Prose

Author

Anonymous

Dedicatee

Visual elements


Genre

Translation

Related to Aristotle's

Rhetoric

Branch of Philosophy

Rhetoric

Foliation

ff. 1r-155v

Seen




Physical Description

Paper; ff. I, 158, I; mm. 145_205. Beautiful copy by a 17th c. cursive calligraphic hand; decorated title-page; each page is framed (mm. 115_168). Title on spine: 'Aristoteles / Rhetorica / XVII s.'.

Internal Description

<1r> Della / RETORICA / D'Aristotile / Libri Tre / Tradotti nella lingua Itali- / ana.

<3r-65v> DELLA RETORICA / D'ARISTOTE / LE / LIBRO PRIMO. Che la Reth.a sia Arte. Cap. I. <inc> Che la Retorica ha corrispondenza con la Dialettica, perché ambidue si travagliano intorno a certe cotali materie che da tutti gli huomini possono esser intese, e conosciute, né in scienza veruna determinata, e certa si maneggiano. La onde dell'una et l'altra in certa guisa partecipano tutti gli huomini, perché a tutti fin ad un certo segno dà l'animo di far inquisizione, di rendere ragione di cosa detta, o fatta, di diffendere, et d'accusare. <expl> Ma quando sarà stato giurato dalla parte si deve dire che chi lieva via il giuramento getta a terra tutte le leggi perché per questa cagione i Giudici havendo giurati osservano le leggi, e noi stimarermmo degno che voi, o giudici osserviate quelle cose che havete giurate e noi non le osserveremmo? E tutte l'altre cose che s'hanno da dire, che direbbe chiunque aggrandire volesse. Delle prove dunque d'artificio prive siasene detto a bastanza. / Il fine del Primo Libro della Rethorica d'Aristotele.

<66r-119r> DELLA RETORICA / D'ARISTOTE / LE / LIBRO SECONDO. De costumi et affetti. Cap. I. <inc> Donde s'habbino a prendere i luoghi per consigliare e sconsigliare, e per biasimare e lodare, accusare e difendere, e quai argomenti e propositioni siano atti al persuadere nel primo libro detto l'habbiamo, perché da esse e di esse si fanno gli enthimmemi per parlar propriamente in ciascheduna spetie d'orationi, ma perché la Retorica ha per fine il giudicio conciò sia che nel genere diliberativo si giudichi, et il genere giudiciale non è altro che un

Bibliography

Iter VI, 309b.

Digitized copy

Online references




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘Della Retorica d'Aristotile libri tre tradotti nella lingua italiana’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <https://vari.warwick.ac.uk/items/show/4400> [accessed 21 November 2017]