De gli studi d'un principe

Manuscript copy
Date: before 1621

Work ref: 118
Manuscript ID: 55
Type: Prose

Visual elements


Genre

Treatise

Related to Aristotle's

Branch of Philosophy


Foliation

ff. 1r-20v

Seen

Yes



Physical Description

Paper; mm. 270_201; ff. [I], [3: a-c], 20, [3], [I]. The text is not easily legible because of a protective film applied on the pages.

Internal Description

<ar> Institutione per il Principe di Spagna Don Filippo 3° del Signor Fabio Albergati.
<br> De gli studii d'un Principe
<cv> Tavola dei Capitoli che in questo discorso si contengono

1.Quanto importino gli studi in un prencipe
2.Da qual cosa si debbano regolare gli studi di ciascuno
3.Che gli studi del prencipe debbono essere la filosofia morale et l'historie
4.Come si debba insegnare al prencipa la filosofia morale.
5.Come si debbano insegnare al prencipe l'historie
6.In che maniera la filosofia morale si debba applicar all'historie
7.Che la cognitione dell'arte militare è necessaria al prencipe et come possa impararla
8.Donde debba il prencipe cercar essempi per servitio dell'arte militare
9.Che la cognitione della sfera, della geografia, della corografia et topografia è necessaria al prencipe.
10.Come si possa agevolmente imparare la geografia et corografia
11.Ch'al prencipe è necessaria la cognitione dell'Architettura, della geometria et aritmetica
12.Epilogo delle scienze et arti che sono necessarie al prencipe et di quelle che gli possono esser utili et d'ornamento
13.Che sia errore l'insegnare a un prencipe per la via che agl'altri huomini ordinariamente si suol fare
14.Si pruova con l'auutorità del prencipi che gli studi della filosofia morale siano proprii del prencipe

<1r-20v> Quanto importino gli studii in un prencipe. Cap. primo <inc> Fra le principali cose che alla vita humana giovevoli veggiamo, niuna senza dubbio eccellentissimo signore, d'importanza maggiore possiamo ritrovare di quella che ne produce i prencipi buoni et virtuosi. Perciò che dovendo essi reggere et governare altrui, conformi agli habiti che possedono, ne succede se cattivi si ritrovano che d'ogni miseria ai sudditi loro son cagione; ma se giusti et valorosi vivono d'ogni bene et d'ogni felicità li colmano. <expl> Et quando ancora io non havessi potuto in parte alcuna conseguire il fine di così honorata impresa, confido nondimeno che questo sarà bastevole per dar ricordo all'eccellenza vostra della divotion mia verso di lei et dell'infinito disiderio che tengo di servirla.

Paratextual Elements

1. table of chapters, f. cv.

Bibliography

Stornajolo: III, 225.

Digitized copy

Online references




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘De gli studi d'un principe’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <https://vari.warwick.ac.uk/items/show/4291> [accessed 5 December 2021]