Compendio della filosofia morale

Manuscript copy
Date:

Work ref: 139
Manuscript ID: 87
Type: Prose

Dedicatee

Visual elements


Related to Aristotle's

Nicomachean Ethics

Branch of Philosophy

Moral Philosophy
—Ethics

Foliation

ff. 3r-75r

Seen

Yes



Physical Description

Parchm.; ff. 76; mm. 166_237. Titles and rubrics in red. Modern binding. The text is divided into 99 chapters.

Internal Description

<1r-2r> <rubrics by a different hand from an other ms referring to a volgarizzamento of Valerius Maximus in 9 books>

<3r-4v> <index> Qui incominciano le robbriche del libro chiamato compendio della filosofia morale. <99 rubrics follow> Qui sono compiute le robbriche di questo libro chiamato chompendio della filosofia morale. Il quale compuose il savio religioso de frati predicatori Frate Lucha de mannelli fiorentino.

<5r-75r> Incomincisi il libro chiamato Compendio dela filosofia morale. <inc> Vogliendo fare brieve tractato dela filosofia morale, parmi che ragionevolemente si debbia cominciare dala diffiniçione della virtù. Però che tutta la intentione del filosafo morale dee essere e è ad avere la virtù e virtuosamente operare. Onde questa scientia non s'imprende solo per saperla, siccome siccome [sic] interviene delle scientie speculative. Ma acciò che saputala si possa operare secondo quella. Siccome vuole Aristotile nel secondo libro dell'Etica. E però che 'l fine della filosofia morale è vivere virtudiosamente, convienci cominciare dalla virtù. E la virtù per neuno modo si può melglio e più veramente manifestare, che per la sua diffinitione. Però che la perfetta diffinitione comprende in sé tutte le cose essentiali della cosa diffinita. <expl> A questa felicità mena et conduce la filosofia morale la quale si puote avere in questa presente vita la quale primamente chiamò Socrate dal cielo e puosela nelle città e nelle chase. Et constrinse gli huomini ad investighare e cerchare della vita de chostumi e delle chose buone e ree. Di questa filosofia dissputò Platone sottilmente e per sua scrittura lasciò memoria di sé. Questa filosofia nel libro del Eth(ica) Ar(istotile) confermò e dichiaroe chon più effichaci e vere ragioni. Il quale singhularmente io ho seguito in questo libro. Questa filosofia chiama Tulio nel ultimo libro delle quistioni toscholane et disse chosì. O filosofia, ducha della vita, trovatrice delle vertù, disschacciatrice de vitii, che potrebbe sança te la vita delgli huomini? Tu partoristi le città. Tu raghunassti gli huomini sparti e facestigli vivere in compagnia. Tu primieramente gli acchompagniassti nelle habitationi delle chase. Poi gli facesti unire a matrimonio. Tu fosti trovatrice delle leggi e maestra de chostumi. Tu facesti gli huomini participare insieme per lettere e per voce. Noi ricorriamo a-tte e domandiano da-tte adiutorio et a-tte ci diamo tutti. La qual voce el qual detto se tu che leggi osserverai troverai in questa opereta non picchola utillità. / Qui è chompiuto il Compendio della filosofia morale a lode e honore di dio e della sua madre e vergine Maria. e a utilità di chiunque ci leggerà di buon chuore e per essere vertudioso.

<75v> <definitions of world, sea, god, sun, moon and earth by a different hand> <inc> Che è il mondo. Il filosofo scrive il mondo è uno cerchio che volge sanza riposo fermamento e in tale tenore volgimento sanza errore.
<75v-76v> De' peccati della lingua <sentences from the Bible by the same hand as the previous definitions>

Bibliography

Gentile, Codici Palatini: II, 217-218; Kaeppeli 1948: 247.

Digitized copy

Online references




Original Record Author
Eugenio Refini
Record Last Updated On
08/03/2013
Record Last Updated By
Eugenio Refini

Citation
Eugenio Refini, ‘Compendio della filosofia morale’, in Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy Database (VARIDB)
  <https://vari.warwick.ac.uk/items/show/4323> [accessed 22 April 2024]